Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Eva Carneiro, il medico del Chelsea svestita
Mer Feb 22, 2012 1:20 am Da Komir

» L'Italia è già fallita?
Lun Nov 14, 2011 2:03 pm Da Komir

» Si muore di debito?
Lun Nov 14, 2011 2:01 pm Da Komir

» L'eolico firmato Renzo Piano
Gio Ott 27, 2011 1:48 am Da Komir

» Chi ha paura delle intercettazioni?
Dom Set 11, 2011 3:46 pm Da Komir

» 9/11: VERITA’ O VENDETTA DI STATO?
Dom Set 11, 2011 12:09 pm Da Komir

» L'invadenza di alcuni genitori nella scuola
Gio Mar 24, 2011 3:29 pm Da Komir

» Il sindaco leghista di Fossalta di Piave, la “belva umana”
Mer Feb 09, 2011 4:33 pm Da Komir

» Ecco perchè ce ne andiamo
Mer Feb 09, 2011 4:28 pm Da Komir

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum

Dal Giappone con furore

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dal Giappone con furore

Messaggio  Onoff il Lun Ott 12, 2009 11:40 am

L’aumento della criminalità, dei suicidi, e soprattutto delle violenze familiari è direttamente legato alle politiche disumane portate avanti dal Keidanren, la Confindustria giapponese. L’accusa, pesantissima, è stata portata da Shizuka Kamei, ministro per le riforme postali e dei serivizi finanziari, nel corso di un discorso ufficiale ieri a Tokyo. “Gli omicidi perpetrati all’interno del nucleo familiare sono aumentati in Giappone perché le aziende hanno smesso di trattare gli esseri umani così come dovrebbero essere trattati” – ha dichiarato Kamei – c’è un limite alla resistenza dell’essere umano e alcune aziende questo limite l’hanno passato. Quando si dice, parlar chiaro.
Shizuka Kamei non è uno qualsiasi. Capo della polizia di Tokyo durante il ‘68 (guidava le operazioni ai tempi dell’Asama Sanso) è stato per molti anni uno dei mastini del PLD, fino a quando non si è scontrato a brutto muso con l’ex premier Junichiro Koizumi, che provò a “farlo fuori” opponendogli, nel suo storico collegio di Hiroshima, il “furbetto” Horie-mon. Kamei, che nel frattempo è diventato un garantista (è presidente della lega parlamentare contro la pena di morte ed è sempre in prima linea nel denunciare gli abusi della polizia) fu l’unico a sopravvivere allo “tsunami” di Koizumi, sbaragliando il “furbetto” (che venne poi arrestato per lo scandalo Livedoor). Ora guida uno dei piccoli partiti della coalizione di centrosinistra al potere in Giappone, lo Shin Kokumin-to (Nuovo partito del popolo).


di Pio
Link: http://mir.it/servizi/ilmanifesto/furore/?p=36

Onoff
Admin

Messaggi : 15
Punti : 3387
Data d'iscrizione : 29.09.08
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovediscussioni.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum